Mercato immobiliare a Salerno aggiornamento di agosto 2016

Visite: 1634

Nel mese di agosto a Salerno sono presenti un totale di circa 4063 annunci immobiliari in vendita e 1754 in affitto, con un indice complessivo di 43 annunci ogni 1000 abitanti.

La richiesta economica media negli annunci di appartamenti in vendita a Salerno nel mese di agosto 2016 è di circa 2.650 €/m², mentre la dimensione media è circa 102 m². I prezzi degli appartamenti a Salerno sono distanti sia da quelli di Firenze che da quelli di Reggio di Calabria, le città italiane con una popolazione compresa tra 100.000 e 500.000 abitanti con i prezzi più alti e più bassi rispettivamente.

Per quanto riguarda l'affitto, la dimensione media degli appartamenti è pari a circa 94 m². Il canone mensile medio richiesto per un appartamento in affitto è conseguentemente pari a circa 825 €.

Il prezzo medio degli appartamenti mostra differenze estremamente forti in base alle diverse zone cittadine: la zona Porto è la più costosa con oltre 2.900 €/m² richiesti in media negli annunci in vendita, mentre la zona Ogliara è la più economica con circa 1.450 €/m² (+50% di differenza).

Per quanto riguarda la locazione invece, la zona Porto è sempre la zona più costosa, mentre la zona Zona Industriale è quella più conveniente per gli affitti.

Le differenze di prezzo non sono limitate alle diverse zone: in generale il prezzo richiesto per gli appartamenti, anche nella stessa zona, è poco uniforme, benché nella maggioranza dei casi sia compreso tra 2.200 €/m² e 3.050 €/m².

Considerati gli annunci nei diversi quartieri e le località cittadine, la zona Centro Città è la più importante dal punto di vista immobiliare, con circa 697 annunci in vendita e 371 in affitto pubblicati mediamente nel corso del mese.

Evoluzione temporale delle quotazioni

Prendendo in considerazione tutte le diverse tipologie, assistiamo negli ultimi mesi (6) a prezzi che sono in sostanziale calo (-3,77%). La significativa contrazione dei prezzi riscontrata non è del tutto evidente ed è poco omogenea nel periodo in esame.

Prendendo in considerazione le diverse tipologie immobiliari, le ville hanno registrato il maggior apprezzamento con i prezzi in deciso aumento (+5%) nel periodo.

La tipologia che ha evidenziato la peggior contrazione è costituita invece da appartamenti con prezzi in deciso calo (-5%).

Fonte: Osservatorio immobiliare

Stampa